Uno Specialty Coffee è quanto di meglio si possa offrire.

E' una sinergia tra Natura, coltivatori e torrefattori.

Una sintesi di studio, di lavoro, di fatica, di errori e frustrazioni per poi, finalmente, arrivare a proporre uno Specialty Coffee.

Per la Specialty Coffee Association uno specialty coffee è un caffè Arabica che deve soddisfare le seguenti prerogative:

  • Caffè verde: un campione di 350 g è classificato alla ricerca di possibili difetti visivi. Per definizione lo Specialty Arabica non può avere alcun difetto primario, categoria 1 e non più di cinque secondari, categoria 2.

  • Caffè tostato: su 100 g di prodotto tostato non è ammessa la presenza di chicchi di colore chiaro, i cosiddetti “quakers”.

  • Degustazione in tazza: la preparazione del campione in bevanda richiede di seguire precisi standard che riguardano il processo di tostatura, il degasaggio, la dose, la macinatura, qualità e quantità e temperatura dell’acqua, utilizzo della scheda di assaggio.

La linea Specialty di Crastan si chiama "Note Amare", un universo parallelo fatto di caffè eccezionali, coltivati e trasformati da persone con esperienza e capacità non comuni.